«Nella scienza, come nella vita vige il metodo dell'apprendimento per prove ed errori, cioè l’apprendimento dagli errori. L’ameba ed Einstein procedono allo stesso modo, per tentativi ed errori; la sola differenza rilevabile nella logica che guida le loro azioni è che i loro atteggiamenti sono diversi. Einstein, diversamente dall'ameba, cerca consapevolmente di fare di tutto, ogni volta che gli capita di trovare una nuova soluzione, per coglierla in fallo. Assume un atteggiamento consapevolmente critico nei confronti delle proprie idee, cosicché – mentre l’ameba morirà a causa dei suoi errori – Einstein sopravvivrà proprio grazie ai suoi errori»

 Karl Popper


 
               

consulenti:


Alcuni consulenti  sono i migliori alleati della burocrazia perché grazia ad essa sono nati e grazie ad essa hanno motivo di esistere. Sono i consulenti "istituzionali".

Alcuni consulenti appartengono alla categoria di chi per dirti l'ora usa il tuo orologio e poi sparisce insieme all'orologio. Sono i consulenti "criminali”.    

Alcuni consulenti sono sempre molto impegnati, usano spesso giovani collaboratori, non valutano troppo i loro costi, le loro  idee sono dogmatiche.  Sono i consulenti "accademici”.

Alcuni consulenti diventano tali dopo una vita spesa a fare sempre le stesse cose, pensano che nulla potrà essere meglio di quello che è stato. Sono i consulenti "pensionati”.

Pochi sono i consulenti che studiano strategie, propongono soluzioni  sanno "sporcarsi le mani" e mettersi in gioco a fianco dei loro clienti. Sono i consulenti come me!.

      romano moroni
twitter

errarepuntoit


 
La consulenza gestionale è condividere oneri e onori con i propri clienti
  Site Map